0

Lotta contro la Violenza di Genere – Polizia di Stato Ferma Sospettato di Atti Persecutori e Lesioni a Centocelle

Centocelle, Roma – Un’escalation di minacce e violenza ha portato alla detenzione di un individuo di 34 anni, fortemente sospettato di atti persecutori e lesioni nei confronti della sua ex fidanzata.

La Polizia di Stato ha agito in conformità con il nuovo “codice rosso”, intervenendo per fermare questa situazione preoccupante.

I messaggi minatori, come “Ti salvi solo se mi chiami”, hanno segnato l’inizio di un incubo per la giovane donna, vittima delle continue minacce del suo ex compagno. Queste minacce si sono materializzate in un atto di violenza fisica, che ha portato all’intervento immediato e all’arresto del sospettato da parte delle forze dell’ordine.

Nonostante la breve durata della loro relazione, il sospettato ha reagito in modo ossessivo alla separazione, iniziando un ciclo di minacce attraverso messaggi audio e video. La situazione è sfociata in un agguato sotto casa della vittima, dove l’uomo ha cercato di forzarla a controvoglia, mordendola e gettandola a terra.

La vittima, coraggiosamente, si è rivolta al V distretto Prenestino, che ha immediatamente avviato indagini approfondite, acquisendo prove cruciali come materiale audiovisivo.

Tra queste prove, un’immagine in cui il sospettato sembrava possedere una pistola, utilizzata come strumento di intimidazione e per mettere in soggezione i suoi conoscenti a Centocelle

La Polizia di Stato ha condotto una serie di indagini e perquisizioni, rinvenendo nella casa del sospettato un’apparecchiatura per tatuaggi che, nell’immagine incriminante, sembrava un’arma da fuoco.

Grazie alla nuova disposizione della “flagranza differita”, gli agenti hanno proceduto con l’arresto del sospettato per i gravi indizi di atti persecutori e lesioni.

L’uomo è stato condotto al carcere di Regina Coeli, a disposizione dell’autorità giudiziaria. La Procura ha ottenuto la convalida dell’arresto e ha richiesto gli arresti domiciliari come misura cautelare, mentre il sospettato è da considerare presunto innocente fino a una sentenza irrevocabile.

Le ultime notizie in diretta dalla Capitale                      Fonte: Questura di Roma


Castelverde: massacrato a colpi di cocci di vetro, viene salvato dai passanti

Previous article

Termini: maxi-operazione di controllo piega il microcrimine, Roma riprende in mano la Stazione

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Cronaca