0

Il tribunale di Viterbo ha condannato a 7 anni di carcere l’operaio 43enne che ha abusato del nipote di 10 anni e del suo amichetto. I fatti imputati risalgono al 2014. Come riporta La Repubblica, l’uomo avrebbe commesso l’atroce atto durante il gioco “degli indiani” e con il pretesto di costruire capanne sotto le lenzuola gli toccava le parti intime. “Ci disse che erano giochi che dovevano rimanere segreti. Ci infilavamo sotto le coperte e facevamo cose brutte”, ha raccontato uno delle vittime.


La pillola contraccettiva gratis nei consultori del Lazio

Previous article

Calciomercato Roma: sfida tra tre italiane per Shomurodov

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Cronaca