0

Ha negato ogni accusa davanti al gip Andrea Pellegrini, l’agente di polizia del commissariato di Primavalle ai domiciliari nell’ambito dell’inchiesta sul caso di Hasib Omerovic, il 36enne precipitato dalla finestra il 25 luglio scorso. Pellegrini, accusato del reato di tortura, nel corso dell’ interrogatorio di garanzia oltre a negare di avere picchiato e legato Omerovic ha riferito che quando è caduto dalla finestra il poliziotto più vicino, pur stando in un’altra stanza, era proprio Fabrizio Ferrari, l’agente che ha collaborato con gli inquirenti.

ANSA


Torna il Calendario dei gentili, 12 romani buoni per il 2023

Previous article

Covid: a Fiumicino test per i voli provenienti dalla Cina

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Cronaca