0

Paura ieri notte a Torre Spaccata, nell’occupazione di viale Ciamarra. All’altezza del civico 329, è scoppiato un incendio nell’appartamento del primo piano  del palazzo, coinvolgendo due stanze. L’origine delle fiamme dovute a un corto circuito ha fatto precipitare sul posto i vigili del fuoco, la polizia locale, la protezione civile e la polizia di Stato.

I pompieri, dopo aver domato il rogo hanno dichiarato inagibile l’interno dello stabile evacuando 130 persone. Secondo quanto riportato, inoltre, luce e acqua sarebbero stati staccati, dopo aver riscontrato che gli impianti non fossero a norma.

Le famiglie, che hanno rifiutato di appoggiarsi in una parrocchia offerta come alloggio sostitutivo, sono rimaste comunque nei pressi dell’occupazione, decidendo di dormire in macchina. Unione Inquilini si sta interessando della vicenda e ha già contattato il Campidoglio. La donna che risiede all’interno dell’appartamento nel quale è divampato il rogo, è stata portata in ospedale in stato di choc. Non è grave.


Calenda, Azione ed Italia Viva verso il partito unico

Previous article

Rifacimento strade, concluso il restyling a Ponte Milvio

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Cronaca