0

E’ stato approvata dalla Giunta capitolina la delibera presentata dall’assessora all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei rifiuti Sabrina Alfonsi relativa allo studio di fattibilità tecnico-economica degli interventi di recupero e riqualificazione del Parco di Villa Pamphilj. Il progetto, inserito nel Programma degli interventi essenziali ed indifferibili nella città in preparazione del Giubileo 2025, è finanziato con 3,5 milioni di euro. Villa Pamphilj, che con i suoi 184 ettari costituisce il parco più esteso della Capitale, necessita di un importante intervento di riqualificazione sia sui viali interni, oggi in condizioni di erosione degli strati superficiali causata dalle acque piovane, sia sul patrimonio vegetazionale, in particolare la pineta storica ed i lecci. E’ necessario, inoltre, provvedere all’installazione di arredo urbano mancante in alcune aree. “Con l’approvazione dello studio di fattibilità, si dà avvio all’iter per la realizzazione degli urgenti e attesi interventi di riqualificazione della più grande Villa storica della città.
In tempi brevissimi verrà definita la progettazione esecutiva per consentire l’avvio dei lavori entro l’anno e il loro completamento nel 2024. Un investimento importante grazie ai fondi giubilari con cui si realizzeranno anche i cinque nuovi parchi d’affaccio sul Tevere a Ponte Milvio, Lungotevere delle Navi, Foro Italico, Acqua Acetosa e Ostia Antica e la riqualificazione del verde della Mole Adriana. Prosegue il nostro lavoro sull’immenso patrimonio architettonico, paesaggistico e vegetazionale delle Ville storiche di Roma come Villa Borghese Villa Ada, Villa Glori e Villa Celimontana sulle quali abbiamo già stanziato oltre 20 milioni di euro di cui 8 milioni di fondi del PNNR e del Giubileo” dice l’assessora Alfonsi.

ANSA


Serie A, la Roma batte il Verona con il primo gol di Solbakken

Previous article

Accoltellato in strada a Roma, morto 50enne

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Ambiente