0

Fogli di via obbligatori, Daspo e denunce non fermano gli ambientalisti di Ultima Generazione che mercoledì mattina hanno nuovamente bloccato il grande raccordo anulare. Un copione assodato, con i manifestanti che alle 8:00 sono arrivati sulla carreggiata interna dell’A90. Seduti in terra all’altezza dell’uscita 8 hanno quindi srotolato due striscioni: uno con lo slogan “No gas e no carbone” e l’altro con scritto “Unisciti a noi” bloccando gli automobilisti in transito. Imbufaliti i pendolari hanno poi manifestato il loro dissenso con alcuni riusciti a svicolare prima che la super strada fosse occupata del tutto ed altri che non hanno mancato di manifestare il loro disappunto per l’ennesimo disagio mattutino provocato dai manifestanti.

A spostarli gli agenti della polizia stradale che li hanno presi di peso liberando la carreggiata interna e permettendo agli automobilisti di riprendere la loro marcia. Nonostante il blitz sia durato pochi minuti, le code di vetture ferme nel traffico sono arrivate sino allo svincolo di Castel Giubileo.


Qualità della vita, Roma al 53° posto: male sicurezza sociale e salute

Previous article

Studentesse minorenni palpeggiate sull’autobus

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Viabilità